DALLA CINA L’ECO TICKET

Lo sapevate che a Pechino la metropolitana si paga con le bottiglie in PET?
Non è uno scherzo, ma una vera e propria iniziativa green. La metropolitana della capitale cinese consente di comprare un biglietto in cambio di bottiglie di plastica. Le bottiglie vengono raccolte in modo automatico e inviate all’impianto di riciclaggio. A breve il servizio verrà esteso anche alle fermate di tutti gli altri mezzi di trasporto pubblico. Per ora l’esperimento è attivo nella linea 10, dove sono state installate più di 100 ricicla bottiglie (reverse vending) contenitori per la raccolta di recipienti di plastica. Come funziona? Semplice: si inserisce la bottiglia nell’apposita apertura, la macchina procederà a identificare la bottiglia, smistarla in base a tipologia e colore e a comprimerla, erogando un credito pari a circa 1,2 centesimi che verranno depositati direttamente sulla carta da viaggio elettronica del viaggiatore.
Con 15 bottiglie circa ci si può muovere liberamente per una qualsiasi delle 8 linee e 105 stazioni della metropolitana di Pechino. Il progetto non è nuovo; tempo fa iniziative simili erano già state adottate in Giappone, Brasile, USA e Shangai, ma con scarso successo. Sembra che i passeggeri pechinesi, invece abbiano preso bene l’iniziativa. In Cina il riciclo è effettivamente considerato al pari di una professione vera e propria, solo seconda all’agricoltura! E il mercato del PET è quotato in miliardi di dollari. Riciclare non è solo un’attività collaterale ma anche un business vero e proprio: si stima che in Cina vi siano da 500.000 a 20milioni di raccogli bottiglie. La raccolta delle bottiglie in PET è fatta in gran parte da persone che per conto proprio decidono di cercare e raccogliere bottiglie per strada, discariche, ovunque per poi rivenderle alle aziende di riciclaggio. Con questo nuovo sistema invece sarà possibile coinvolgere tutti i cittadini, e far comprendere loro che il riciclaggio della plastica non è solo ecologico ma anche intelligente e può dare vantaggi a tutti quanti.
Un ottimo modo per contribuire alla salvaguardia dell’ambiente… e risparmiare i soldi per il viaggio.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *